Crypto Market Watch: Bitcoin ha paura degli alti di giugno 2019?

Il nuovo high 2020 di Bitcoin ha mostrato segni di disaccoppiamento da Wall Street e contemporaneamente ha fatto schiantare le fiacche monete alternative.

Bitcoin ha dipinto l’ennesimo massimo del 2020 a oltre 13.850 dollari e si è allontanato di pochi centimetri dal picco del 2019. Al contrario, la maggior parte degli altcoin sono rimasti stabili o in rosso, e il predominio del Bitcoin Future ha superato il 62,5%.

Diverse volte in una settimana: Nuovi massimi Bitcoin 2020

Negli ultimi dieci giorni, la principale moneta criptata è andata a gonfie vele. Ciò ha portato a due massimi annuali consecutivi la scorsa settimana, prima a 13.220 dollari e poi a circa 13.360 dollari.

Nelle ultime 24 ore, la Bitcoin ha puntato e ha raggiunto un livello ancora più alto. In primo luogo, l’attivo è salito a 13.480 dollari. Dopo un breve ritracciamento, è passato di nuovo all’offensiva, che l’ha portato a 13.760 dollari.

Anche se questo era un nuovo record annuale, BTC non aveva ancora finito. Solo poche ore fa, i tori hanno spinto la crittovaluta verso il suo punto più alto dipinto in oltre un anno – 13.865 dollari (su Binance). Di conseguenza, Bitcoin è arrivato a pochi dollari dal superare il picco del 2019 a 13.880 dollari.

Il rifiuto ha spinto BTC verso il basso, e l’asset è attualmente scambiato a circa 13.650 dollari. Ciononostante, il popolare sostenitore di Bitcoin Max Keiser ha colto l’opportunità e ha raddoppiato la sua previsione di 28.000 dollari per moneta.

È interessante notare che i guadagni di Bitcoin sono arrivati nonostante gli eventi sfavorevoli di Wall Street. L’S&P 500 e il Dow Jones Industrial Average hanno chiuso la sessione di trading di ieri in rosso, mentre solo il Nasdaq Composite ha visto un leggero verde.

Market Cap To Above $400B, Alts Retrace Against BTC

L’aumento del 4% di Bitcoin non ha realmente influenzato gli altercoin, e la maggior parte di loro ha perso valore rispetto alla più grande moneta criptata. L’etereum lotta con 400 dollari contro il dollaro, mentre perde il 2,5% contro BTC.

In realtà, la maggior parte del mercato delle monete alternative è in rosso rispetto al Bitcoin. Ripple (-3,6%), Bitcoin Cash (-3%), Chainlink (-4,2%), Binance Coin (-5%), Bitcoin SV (-5%) e Polkadot (-8%) hanno anch’essi subito un crollo di valore contro BTC.

In quanto tale, il dominio della Bitcoin sugli altercoin è aumentato. Il sistema metrico che confronta la capitalizzazione di mercato di BTC con quella di tutti gli altcoin ha superato il 60% la scorsa settimana, che è stato il livello più alto degli ultimi due mesi. Dopo gli sviluppi delle ultime 24 ore, è salita al 62,6%.